irrigazione interrata

Irrigare un giardino, un orto o un terrazzo, soprattutto in estate, in cui la siccità si fa sentire, richiede dai 10 ai 20 litri di acqua circa per ogni metro quadro da coprire.

Installando un sistema di irrigazione interrata, ti aiuterà a rendere più efficiente il tuo giardino, innaffiando tutte le piante e tutte le zone del prato in modo automatico, grazie all'aiuto di una centralina, scegliendo così gli orari giusti da far azionare l'impianto di irrigazione, limitando così lo spreco d'acqua, evitando anche il processo di evaporazione.

Cosa serve per impianto di irrigazione

Per la realizzazione di un sistema di irrigazione interrata perfetto, occorrono alcuni prodotti, tra cui:

  • una centralina, chiamata anche programmatore,
  • elettrovalvole,
  • tubi di linea,
  • raccordi,
  • irrigatori,
  • altri piccoli accessori per irrigazione che vedremo in dettaglio.

Realizzare un impianto di irrigazione interrato è la soluzione ideale per giardini di dimensioni medio-grandi, perché permette la migliore copertura idrica, eliminando gli sprechi.

È senz'altro la migliore soluzione sia sotto l'aspetto estetico in quanto invisibile e discreta, che permette di rasare l’erba in modo da non avere ingombri.

irrigazione interrata

I vantaggi di un impianto di irrigazione interrata:

  • omogeneità di quantità irrogata su tutto il tuo spazio verde, garantendo una quantità d'acqua necessaria uniforme in ogni zona del tuo giardino, senza sprechi.
  • autonomia del sistema di irrigazione: è la soluzione ideale per irrigare automaticamente il tuo giardino anche quando sei fuori casa per diversi giorni.
  • efficienza e design: evita di avere tubi in superficie, antiestetici da vedere, che intralciano il passaggio e il tuo lavoro di rasare il prato.
  • è da considerare come un investimento che aumenta il valore della tua casa e non come un semplice costo.

Sistema di irrigazione interrata: tutto quello che ti serve.

Noi abbiamo preparato alcuni kit di irrigazione interrata, già completo di tubi per irrigazione, programmatore e irrigatori, pronti già all'uso.

Scopri i nostri kit per irrigazione

L'alternativa sarebbe quella di costruire il tuo impianto di irrigazione interrato su misura scegliendo ogni singolo elemento.

Anche in questo caso abbiamo fatto una guida su come progettare e realizzare il prato nel tuo giardino con noi: clicca quì

Vediamo nel dettaglio tutti gli accessori necessari per un impianto di irrigazione interrato perfetto.

IRRIGATORI

Gli irrigatori, chiamati anche in gergo pop-up, hanno una funzione importante, in quanto distribuiscono l’acqua sul prato attraverso getti di forme differenti, facilmente personalizzabili, sia per il raggio di apertura del getto che della portata effettiva dell'acqua.

Esistono diversi tipi di irrigatori, da quelli tradizionali se la portata è superiore a 25 lt/min, a quelli a basso consumo quando consentono una portata inferiore a 25 lt/min.

Inoltre si distinguono tra irrigatori statici e irrigatori dinamici, con caratteristiche diverse. Possono essere impiegati insieme nel progetto ma non possono essere combinati sulla stessa linea.

Scopri la nostra collezione su irrigatori e pop-up.

Differenza tra irrigatore statico e dinamico.

Irrigatori statici: hanno un getto fisso con un angolo fisso di 90°, 180° o 360° o regolabile. La gittata può essere regolata da 2 a 5 metri. Sondo disponibili in due altezze, 5 e 10 cm.

Irrigatori dinamici: hanno un getto rotante con ampiezza regolabile da 30° a 360°. La gittata va da 5 a 12 metri ed è regolabile. La portata e la gittata sono regolate dall'ugello inserito nella testa dell’irrigatore ed è facilmente modificabile. Gli irrigatori dinamici hanno un’altezza di 10 cm.

TUBI PER IRRIGAZIONE

I tubi per irrigazione, detti anche tubi di linea, sono disponibili in diverse lunghezze, da 100 a 500 m, e diametri, 16-20-25 mm. Il diametro del tubo di linea ha delle caratteristiche precise, in quanto, tanto più il diametro del tubo è piccolo, minore è la portata e dunque la quantità d'acqua che, a parità di tempo, viene distribuita sul tuo prato. I tubi di linea sono realizzati in polietilene.

Scegli il diametro in funzione della portata prevista dal tuo impianto di irrigazione:

  • Ø 16 mm corrisponde a una portata di 20 L/min.
  • Ø 20 mm corrisponde a una portata di 30 L/min.
  • Ø 25 mm corrisponde a una portata di 50 L/min.

Scopri la nostra collezione sui tubi di irrigazione.

CENTRALINE

Le centraline, in un impianto di irrigazione, svolgono la funzione di rendere automatico un impianto interrato, consentendo di programmare orari, frequenza e durata. Si collega a qualsiasi impianto idrico e alle elettrovalvole.

Il programmatore, può essere analogico o digitale e deve essere scelto in base al numero di linee che si intende realizzare.

Scopri le nostre centraline.

RACCORDI

I raccordi sono indispensabili per la realizzazione del tuo impianto di irrigazione interrato, e nascono per unire più tubi, andando a personalizzare il tuo impianto.

Tra le tipologie di raccordi, abbiamo:

  • prolunga: per raccordare 2 tubi.
  • raccordo a Tee: per raccordare 3 tubi.
  • raccordo filettato M: per raccordare un tubo a una parte filettata F.
  • raccordo Filettato F: per raccordare un tubo a una parte filettata M.
  • gomito: per raccordare 2 tubi e formare un angolo retto.
  • gomito filettato: per collegare al fine linea una prolunga filettata a una valvola di drenaggio.
  • tappo di fine linea: per chiudere un’estremità del tubo.
  • presa a staffa: serve per fissare l’irrigatore al tubo mediante un profilo filettato. Si applica al tubo senza doverlo tagliare e una volta posizionato si inserisce il pop-up sulla presa a staffa.
  • Tee filettato: serve per fissare l’irrigatore al tubo tramite un profilo filettato. Si applica tagliando il tubo.
  • prolunga filettata: serve per collegare l’irrigatore alla presa a staffa o al Tee filettato quando sono troppo profondi, appunto ha la funzione di una prolunga.

ELETTROVALVOLE

Sono delle valvole elettriche e servono ad aprire e chiudere il flusso d’acqua su comando del programmatore o della centralina.

In base al tuo impianto, sono necessarie tante elettrovalvole quante sono le zone o i settori da servire. Possono essere alimentate a batteria o tramite corrente elettrica.

Scopri le nostre elettrovalvole.

POZZETTO PER ELETTROVALVOLE

La sua funzione principale è quella di contenere e proteggere le elettrovalvole.

CONNETTORE STAGNO

La funzione del connettore stagno è di isolare completamente i collegamenti tra i terminali valvola e i cavi che vanno al programmatore.

E' un dispositivo di sicurezza per il tuo impianto di irrigazione interrato.

VALVOLA DI DRENAGGIO

Soprattutto per i periodi più freddi, a basse temperature, la valvola di drenaggio è indispensabile per svuotare l’acqua dalle tubazioni, evitando che geli nel periodo invernale. Si applica all’ estremità o in una posizione intermedia se la linea è abbastanza lunga.

SENSORE DI PIOGGIA

Si tratta di un sensore intelligente, che, in caso di pioggia, l'acqua raccolta solleva un galleggiante interno che interrompe il circuito elettrico sospendendo il programma di irrigazione ed evitando sprechi d'acqua.

Come progettare l'impianto di irrigazione.

Come prima cosa, bisognerà disegnare il tuo progetto:

Con l'aiuto di uno schizzo, di una pianta o di un disegno in scala del tuo giardino, definisci le zone da irrigare identificando anche dove si trova il collegamento elettrico e l'allacciamento dell'acqua.

Se dovessi avere problemi, scopri come progettare e realizzare il tuo impianto di irrigazione con noi

Scelta del tipo di irrigatore.

La scelta del tipo di irrigatore (statico o dinamico) da utilizzare per il tuo progetto, è dovuta in funzione del suo raggio d'azione o gittata.

E' fortemente consigliabile posizionarli creando delle sovrapposizioni per una copertura omogenea.

La posizione degli irrigatori nel proprio progetto vanno posizionati secondo delle regole:

  • Gli irrigatori a 90° vanno posti negli angoli.
  • Gli irrigatori a 180° vanno posti lungo i lati.
  • Gli irrigatori a 360° vanno utilizzati per le zone centrali ancora scoperte.

Un fattore importante riguarda sicuramente quello della portata, ossia la quantità d'acqua che attraversa una linea nell'unità di tempo, si misura in litri al minuto (L/min) o in metri cubi all'ora (m3/h).

Consigliamo di effettuare una prova per la portata, che si calcola: Capacità (L) / Tempo impiegato (secondi) x 60 (secondi al minuto).

Realizza il tuo impianto di irrigazione interrato con i nostri prodotti ad un prezzo incredibile! Clicca quì

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati